Plex Media Server: come gestire contenuti multimediali

Nonostante il “boom” dello streaming, con Netflix o Infinity ad esempio, c’è chi ancora riproduce i suoi contenuti multimediali alla vecchia maniera: windows media player o VLC. Certamente un metodo semplice e soddisfacente allo stesso tempo. Ma quanti film o quante serie Tv avete salvato su tera e tera di hard disk? E in che modo sono organizzati? Sono davvero curioso di saperlo, nel frattempo mi permetto di consigliarvi il famosissimo Plex Media Server.

 

Plex è un software in grado di gestire ed organizzare in maniera automatica qualsiasi tipo di file multimediale. Si divide in due parti: Media Server e Media Player.

E’ disponibile il suo download sul sito ufficiale.

 


SERVER

L’installazione parte dal server. Tranquilli, niente di complicato. Plex media server è disponibile su tutte le piattaforme più conosciute ed offre inoltre anche funzionalità in cloud (a pagamento). Avere un servizio di questo genere permette di visionare i contenuti da dispositivi differenti come smart tv, smartphone, tablet.

 

 

Il mio consiglio è quello di utilizzare una macchina economica che consumi poco e che non entri in difficoltà a gestire tutti i processi e tali condizioni, a mio parere, sono rispettate pienamente dal RaspberryPi 3.

Qui la guida su come installare Plex Media Server su RaspberryPi 3.


GESTIONE

E’ ora della prima configurazione.

  1. Creare un nuovo account Plex tramite email e scegliere un nome da assegnare al vostro server.
  2. Creare un nuovo canale e scegliere i contenuti che ospiterà.

Il secondo punto va organizzato bene, poiché Plex effettuerà automaticamente tutti i metadati dei vostri contenuti come copertine, trame, colonne sonore e tanto altro.

 

 

Dopo che avrete aggiunto tutto lasciate sincronizzare il server senza toccarlo.

(Ci vorrà del tempo in base alle dimensioni e dal tipo di elementi caricati).

Fatto questo scaricate l’applicazione su i vostri dispositivi preferiti e godetevi il vostro cinema personalizzato. Buona visione!

Se la guida vi è stata utile, allora condividetela con i vostri amici tramite gli appositi pulsanti qui sotto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *